Sei in:  > Cultura  > Lingua Ṃchena  > Toponomastica

Toponomastica

Premessa
Der ourt ont der sai’ nu’m (=il luogo e la sua denominazione): ecco l’oggetto di studio della toponomastica.
Il territorio di insediamento di una comunità quale quella ṃchena è particolarmente interessante per chi si occupa di toponomastica e per lo storico: attraverso lo studio dell’attuale denominazione dei luoghi (ricerca geografica) e della loro evoluzione nel passato (ricerca storica in modalità diacronica) si possono chiarire molti fenomeni, non soltanto linguistici, ma anche sociali, antropologici e di stampo economico.
Ci auguriamo che i dati presenti in questa sezione – e che peraltro non sono definitivi - possano fornire spunti interessanti alla comunità locale, agli studiosi e al cittadino desideroso di conoscere meglio la nostra Valle, senza dimenticare che anche la toponomastica è in continua evoluzione: nomi di luogo sono sicuramente scomparsi, altri si sono mutati e di nuovi ne subentrano.
Normativa

Le ultime norme in materia di toponomastica sono contenute nella legge 482/2009 e , relativamente alle minoranze linguistiche del Trentino, nella Legge provinciale 6/2008

 

Soggetti competenti sulle norme linguistiche e di grafia

 

1. La Giunta provinciale, in ottemperanza a quanto previsto dall’articolo 01, comma 1, del decreto legislativo 16 dicembre 1993, n. 592 (Norme di attuazione dello Statuto speciale della Regione Trentino - Alto Adige concernenti disposizioni di tutela delle popolazioni di lingua ladina, mochena e cimbra della provincia di Trento), affida agli istituti culturali di riferimento di ciascuna minoranza linguistica il compito di stabilire e aggiornare le regole e le norme linguistiche e di grafia atte ad assumere valore di ufficialità, anche per favorire il processo di standardizzazione degli idiomi locali. La Giunta provinciale determina con propria deliberazione i requisiti scientifici e le modalità di svolgimento delle relative funzioni.

 

Scarica i documenti
Norme per la trascrizione dei toponimi
Il 19 maggio 2006 il Bersntoler Kulturinstitut ha approvato le "Norme per la trascizione dei toponimi nella lingua ṃchena" predisposte da un organo linguistico appositamente individuato in base alla normativa vigente.
Il modello di riferimento è costituito dalla grammatica della lingua ṃchena.
Scarica i documenti
Le ricerche

Dalla ricerca geografica effettuata per conto del Dizionario Toponomastico Trentino, per il comune di Frassilongo/Garait sono stati raccolti e descritti 926 toponimi, per quello di Fierozzo/Vlarotz 833 e per il comune di Palù/Palai 752. 
Le ricerche toponomastiche sono possibili soltanto grazie alla collaborazione e alla disponibilità delle persone a contatto con il territorio. Qualsiasi segnalazione e contributo in questo senso è ben accetto.
Contemporaneamente si procede anche alla raccolta di dati storici che saranno a mano a mano inseriti nella medesima banca dati. Le fonti storiche – urbari, registri delle tasse e degli affitti, testamenti, compravendite, ecc. – sono numerosissime e ognuna costituisce un piccolo tassello per una migliore conoscenza della nostra comunità e della nostra storia.

IL DIZIONARIO TOPONOMASTICO TRENTINO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Cartina

Nell’agosto del 2007 è stata data alle stampe la prima cartina contenente la toponomastica in lingua ṃchena nella forma approvata dall’Istituto.
Nei comuni di Frassilongo/Garait, Fierozzo/Vlarotz e Palù del Fersina/Palai en Bersntol infatti, tutti i nomi delle località abitate, dei pascoli estivi, delle selve e delle zone montuose sono riportate in lingua ṃchena e soltanto le cime delle montagne sui confini, i nomi dei paesi stessi e del piccolo lago alpino sono riportati anche in italiano. I comuni e l’Istituto ṃcheno stanno predisponendo anche la principale segnaletica all’interno dei paesi.

 

GARAIT/FRASSILONGO

ROVEDA/OACHLAIT

VLAROTZ/FIEROZZO

PALAI EN BERSNTOL/PALU’ DEL FERSINA

 

Bersntoler Kulturinstitut
Istituto Ṃcheno

 

I - 38050 Palai in Bersntol | Palú del Fersina | Palai im Fersental (TN)
Tel.: + 39 0461 550073 | Fax: +39 0461 540221 | Richiesta informazioni